Articolo Pubblicato il 28 giugno, 2016 alle 11:57.

Appuntamento alle 18.30 di venerdì 1 luglio alla biblioteca comunale di Decimomannu (Cagliari) di via Aldo Moro 2 per presentare il libro dal titolo “Risarcimento del danno ambientale. Profili di analisi” scritto dalla giurista Francesca Boscolo e promosso dallo Studio 3A, la società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità civili e penali, a tutela dei diritti dei cittadini, che, tra i vari, segue anche diversi casi di inquinamento ambientale.

Studio3A arriva a Decimomannu dopo aver riacceso i riflettori sul caso dei veleni appurati vicino all’aeroporto militare. I residenti non possono usare l’acqua dei pozzi e hanno chiesto al Comune di avere delle risposte. Negli anni precedenti, in quella zona sono stati rovesciate svariate tonnellate di carburante dei velivoli e dalle analisi fatte era emerso come nel terreno ci fossero degli elementi molto nocivi. Una situazione talmente grave per gli agricoltori della zona, oltre a sollecitare le dovute bonifiche, hanno deciso di avanzare una richiesta danni al Ministero della Difesa.

La vicenda ha avuto una vasta eco non solo a livello locale ma pure regionale, tanto da occuparsene la trasmissione “Buongiorno Regione” di Raitre Sardegna e la stessa redazione sarda del servizio pubblico nazionale con un servizio.

All’incontro di venerdì, oltre al Presidente di Studio 3A, dott. Ermes Trovò e al consulente Sinistri Complessi Studio 3A per la Sardegna Michele Baldinu, interverranno i rappresentanti dei comitati Su Sentidu, Genitori Vittime Uranio Impoverito, Amparu e Gettiamo le Basi. Seguirà il dibattito.

Si tratta del secondo volume della collana “3A Edizioni” lanciata dallo stesso Studio 3A per informare e sensibilizzare sugli argomenti attorno alla sfera del danno; all’interno, infatti, ci si sofferma su quali sono le conseguenze giuridiche dell’inquinamento ambientale, anche alla luce delle ultime leggi emanate in materia, a partire dal provvedimento del 2015 dove s’introduce nel codice penale il nuovo titolo dei “Delitti contro l’ambiente”? E, soprattutto, quali sono i diritti dei soggetti che vengono danneggiati e come si possano tutelare?

Il libro “Risarcimento del danno ambientale. Profili di analisi” continua il viaggio dopo essere stato presentato a Mestre (Venezia) e Padova.