Articolo Pubblicato il 30 giugno, 2016 alle 10:34.

Quando la musica diventa veicolo di solidarietà. Venerdì primo luglio, dalle 17 alle 20.30, nel giardino dell’istituto di medicina fisica e riabilitativa “Gervasutta”, in via Gervasutta a Udine, l’Associazione Alessandra Onlus, in collaborazione con la struttura di riferimento regionale del Friuli Venezia Giulia per il trattamento dei pazienti con gravi cerebrolesioni, e con l’assessorato alla Salute ed Equità Sociale del Comune di Udine, organizza un concerto benefico dal titolo “Musica e Vita”, dedicato agli ospiti del Gervasutta.

Un modo per ricordarsi e per stare vicini a questi malati e per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle loro problematiche e sulle enormi difficoltà che incontrano le loro famiglie, lasciate troppo spesso da sole a gestirli, ma anche per sostenere azioni e progetti in loro favore.

Il ricavato dalle offerte libere sarà infatti devoluto alle tante attività della Onlus intitolata ad Alessandra Clama, la giovane di Cervignano rimasta in stato vegetativo con minima coscienza dal 2010 in seguito ad un grave incidente stradale, e portata avanti con caparbietà e coraggio dalla mamma, Donatella De Bernardi.

L’Associazione, che è sostenuta anche da Studio 3A, tra le varie iniziative, ha appena inaugurato un appartamento nei pressi del Gervasutta per ospitare gratuitamente i pazienti che devono sottoporsi ai cicli di terapia nell’istituto e per i loro familiari nonché le persone che si riprendono da gravi cerebrolesioni e che devono rientrare gradualmente nella vita di tutti i giorni, nell’ambito di un progetto di re-integrazione. La Onlus inoltre ha appena attivato un nuovo servizio di fisioterapia per i pazienti con gravi disabilità due volte a settimana nella palestra della sede di Terzo di Aquileia e un servizio a domicilio di attrezzatura specifica, fornendo ulteriori risposte alle esigenze dei malati e delle loro famiglie.