Articolo Pubblicato il 3 agosto, 2018 alle 18:10.

L’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, il 2 agosto 2018, ha emanato ben tre  nuovi Regolamenti in materia di distribuzione assicurativa e riassicurativa, trasparenza, pubblicità e realizzazione dei prodotti e irrogazione delle sanzioni amministrative, a seguito del recepimento della Direttiva IDD (n. 2016/97) nel Codice delle Assicurazioni Private (CAP).

L’intervento dell’Ivass, a quanto sostiene l’istituto, “semplifica l’impianto regolamentare, stratificatosi nel corso del tempo, accrescendone la fruibilità per il mercato. Ne risulta rafforzata la tutela degli assicurati e favorita la digitalizzazione del comparto assicurativo. Ulteriori finalità sono quelle di ridurre gli obblighi amministrativi per gli operatori ed eliminare le duplicazioni dei procedimenti sanzionatori per gli intermediari”.

In particolare, il Regolamento sulla distribuzione assicurativa e riassicurativa “reca una disciplina organica con riferimento alle regole di accesso al mercato, di esercizio dell’attività, di condotta nella fase di vendita alla clientela, anche nel caso di promozione e collocamento a distanza, di formazione e aggiornamento professionale degli operatori“; il Regolamento sulla trasparenza, pubblicità e realizzazione dei prodotti “introduce i documenti informativi precontrattuali (DIP) dal formato semplificato e dai contenuti standardizzati, per agevolare la comprensione e la comparazione dei prodotti (vita e danni) da parte dei consumatori, e l’obbligo di gestione digitale dei contratti assicurativi“; il Regolamento sulle sanzioni, infine, “innova il procedimento sanzionatorio, definendo i criteri per l’individuazione della “rilevanza” della violazione, la nozione di fatturato per l’applicazione delle sanzioni pecuniarie e l’accertamento unitario di più violazioni“.

È contestualmente adottato un Provvedimento che apporta ai Regolamenti nn. 9/2017, 23/2008 e 24/2008 i necessari adattamenti derivanti dal recepimento della IDD.