Articolo Pubblicato il 21 ottobre, 2016 alle 10:40.

Dopo gli eventi tenutisi a Mestre e a Noale (in foto), continua martedì 25 ottobre, dalle 9.30, nella sala consiliare del municipio di Camponogara, il ciclo di presentazioni nel territorio veneziano dell’opuscolo “Difendiamoci dalle truffe”, realizzato dall’Associazione Nazionale Pensionati della Confederazione Italiana Agricoltori di Venezia con il contributo determinante di Studio 3A.

Il volantino contiene tutta una serie di raccomandazioni, rivolte soprattutto agli anziani, ma non solo, sui casi di raggiro che si possono verificare con più frequenza, da quelli su Internet ai maghi e cartomanti fino alle vendite porta a porta, telefoniche o televisive, ma si sofferma anche sulle questioni legate alla sicurezza, con consigli vari per evitare i casi di furto con destrezza che possono capitare sia nei luoghi pubblici e affollati sia a domicilio. Una lodevole iniziativa che Studio 3A, la cui mission è quella di tutelare e di dare voce ai diritti dei cittadini, e che punta da sempre sulla massima trasparenza e sull’informazione, ha sostenuto e sostiene con convinzione, sia nella sua realizzazione sia nella sua capillare diffusione sul territorio.

Com’era già successo per le precedenti uscite, l’incontro pubblico di martedì 25 ottobre, dal titolo “Furti e truffe preoccupano i pensionati del nostro territorio”, sarà anche l’occasione per affrontare più in generale questa impellente problematica con i massimi rappresentanti istituzionali e delle forze dell’ordine locali. Oltre ai presidenti della Cia di Venezia, Paolo Quaggio, e dell’Anp, Giuseppe Scaboro, e alla consulente personale di Studio 3A, dott.ssa Elisa Sette, interverranno infatti anche il sindaco “padrone di casa”, Giampietro Menin, il consigliere regionale Franco Ferrari e i comandanti della polizia locale di Camponogara, Maurizio Cassandro, e dei carabinieri, Doriano Zambon.