Articolo Pubblicato il 3 maggio, 2017 alle 12:45.

Il 28 aprile 2017 l’Ivass, l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, ha pubblicato il bollettino mensile, relativo al mese di marzo, con i vari provvedimenti sanzionatori tra cui, in particolare, le sanzioni comminate ai gruppi assicurativi per svariate violazioni, soprattutto nei risarcimenti.

Le ordinanze sanzionatorie a carico delle sole compagnie sono risultate ben 172, 20 in più rispetto al mese precedente, per un importo pari a 820.205,45 euro, in linea con il dato di febbraio.

Al vertice della poco edificante classifica balza Generali, che ha totalizzato 30 sanzioni per un ammontare di 135.100 euro. Al secondo posto troviamo Alleanza Assicurazioni, in forza di un’unica ma salatissima sanzione di 125mila euro per la manata liquidazione entro il termine di 30 giorni previsto dal contratto, di prestazioni assicurative relative a 57 polizze vita. A podio anche l’Ufficio Centrale Italiano, con 21 provvedimenti sanzionatori a carico per 89.033 euro, poco più di UnipolSai, che scala in quarta posizione ma mantiene sempre il primato per il numero delle sanzioni ricevute (35).

Si ricorda che il computo considera solo le sanzioni nei confronti delle imprese di assicurazione e non anche quelle a carico di broker, intermediari, etc, che a marzo sono risultate particolarmente pesanti: nel complesso, si supererebbe abbondantemente il milione di euro.