Articolo Pubblicato il 3 febbraio, 2017 alle 17:56.

Il 31 gennaio l’Ivass, l’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni, ha pubblicato il bollettino mensile, relativo al mese di dicembre 2016, con i vari provvedimenti tra cui, in particolare, le sanzioni comminate ai gruppi assicurativi per svariate violazioni, soprattutto nei risarcimenti.

Le ordinanze sanzionatorie a carico delle sole compagnie (nel computo non sono considerate quelle nei confronti di broker, intermediari, etc) sono risultate 111, per un importo pari a 885mila euro.

Questa volta al vertice della poco edificante classifica si è piazzata, staccando di gran lunga tutte le altre imprese, Generali Italia, in virtù, in particolare, di una pesantissima sanzione da 416.667 euro per “mancata liquidazione, entro il termine di 30 giorni previsto dalle condizioni di contratto, di prestazioni assicurative relative a 1.558 polizze vitaper citare la violazione contestata. A podio anche la “immancabile” UnipolSai, che detiene il primato per il maggior numero di ordinanze di sanzione ricevute, 32, e la Società Cattolica di Assicurazione.