Articolo Pubblicato il 13 dicembre, 2019 alle 14:42.

Pur essendo in calo (del -5,6%) rispetto allo stesso periodo del 2018, restano sempre tanti i reclami ricevuti dalle compagnie di assicurazione da parte degli assicurati: nel (solo) primo semestre del 2019 hanno sfiorato i 50mila, più precisamente 49.657. Il dato emerge dalla periodica rilevazione effettuata dall’Ivass, a cui le imprese italiane ed estere operanti in Italia devono comunicare i reclami, pubblicata il 9 dicembre 2019 e relativa, appunto, ai primi sei mesi dell’anno.

 

Metà dei reclami riguardano la Rc auto

Di questi 49.657 reclami, quasi la metà del totale, 22.548 (il 45%), hanno riguardato il ramo r.c. auto, 18.197 (il 37%) sono relativi ai rami danni diversi dalla r.c. auto e, infine, 8.912 (il 18% del totale) sono concernenti ai rami vita.

Per le imprese italiane, il comparto nel quale si concentra il maggior numero di reclami si conferma quello della r.c.auto (il 48% del totale), mentre per le imprese UE risulta prevalente il settore degli altri rami danni (49% del totale).

 

Accolti solo poco più di un quarto dei reclami

Quanto all’esito, i reclami accolti sono stati pari appena al 27,8%, con risoluzione totale della controversia a favore del consumatore.

Nel 9,6% dei casi i reclami si sono conclusi con una transazione, dunque un esito parzialmente favorevole per l’assicurato. I

reclami respinti sono stati invece più della metà, il 52,4%. Il restante 10,2% risultava ancora in fase istruttoria alla fine del semestre.

 

UnipolSai la compagnia che ha ricevuto più reclami

In testa alla classifica delle compagnie che hanno ricevuto più reclami troviamo UnipolSai con ben 7.099, a cui andrebbero aggiunti anche i 2022 di UniSalute: il “podio” è completato da Generali, con 3.890 (più i 1.047 di Genertel), e da Allianz con 3.083.

Ma è molto interessante anche il dato relativo al numero di reclami ogni 10mila contratti, e qui al vertice troviamo Sara Vita, con 29,38, seguita da Amtrust International Underwriters Dac con 24,88, Axa Global Direct Seguros con 19,60 e Zurich con 15,87.