Hai bisogno di aiuto?
Skip to main content

Con una prestazione di carattere e personalità i padovani, contro ogni pronostico, hanno superato una grande di questo sport e adesso la medaglia non è più un sogno

Mancava ancora una vittoria con una “grande” per consacrare l’ascesa della Studio3A Millennium Basket ed è arrivata, con pieno merito, nel momento più importante, una finale: il podio nel massimo campionato italiano di pallacanestro in carrozzina di serie A non è più un sogno. Sabato 14 maggio 2022, al palasport amico di Piombino Dese, con una prestazione capolavoro, di carattere e personalità, i padovani, contro ogni pronostico, sono riusciti nell’impresa di battere in gara 1 della “finalina” per 61 a 54 la Santo Stefano Avis che negli ultimi anni ha dominato in Italia in questo sport con Cantù – e che peraltro, appena due settimane fa, il 30 aprile, li aveva superati per 60 a 49 in un’altra finale per il terzo posto, quella di Coppa Italia -, salutando come meglio non si poteva i propri tifosi in quello che è stato anche l’ultimo impegno interno stagionale. Comunque vada la partita di ritorno, il 21 maggio a Porto Potenza Picena, per i veneti è una straordinaria iniezione di fiducia, un successo di prestigio che nobilita una stagione già ampiamente positiva dopo la conquista in carrozza delle semifinali scudetto. 

Questa volta è stata tutta un’altra storia rispetto al confronto di Coppa, a cominciare dall’approccio al match, dove spesso Foffano e compagni sono mancati: i ragazzi di coach Fabio Castellucci sono partiti forte (8-2) e, soprattutto, non hanno mai mollato, riuscendo sempre a reagire nelle occasioni in cui i marchigiani hanno rimesso il naso avanti, riportandosi subito sopra, in un match bellissimo, vibrante, giocato punto a punto e tiratissimo fino all’ultimo. E a 6’ dalla fine, sul 47-47, i padroni di casa, nonostante il dispendio di energie, hanno trovato la forza di assestare l’allungo decisivo firmato da due dei principali protagonisti della gara, Boughania e soprattutto un immenso Raourahi, autore di ben 18 punti. 

Finalmente siamo riusciti a dare continuità agli sprazzi di bel gioco che abbiamo messo in mostra in queste finali: la differenza è che abbiamo giocato più sereni e andando a mille per tutti i 40 minuti – commenta un soddisfatto CastellucciCon un’ottima difesa e tanta pressione abbiamo costretto Santo Stefano a molti errori al tiro e per contro, questa volta, abbiamo fatto registrare importanti percentuali realizzative. Abbiamo fornito una prova di grande carattere: nelle finali vince non solo chi ha un maggior tasso tecnico ma anche chi ha più fame, e noi oggi volevamo a tutti i costi questa vittoria. Adesso testa alla partita di ritorno: sappiamo bene che sarà durissima, loro sono una squadra molto forte soprattutto in casa e non dobbiamo pensare alla partita che abbiamo vinto, ma partiamo con un prezioso vantaggio e con una rinnovata consapevolezza nei nostri mezzi”. Adesso tutto l’ambiente della Studio3A Millennium Basket si aspetta la medaglia. 

CAMPIONATO DI PALLACANESTRO IN CARROZZINA, SERIE A

FINALE PER IL TERZO POSTO – GARA 1

STUDIO3A MILLENNIUM BASKET – S. STEFANO AVIS 61-54

PARZIALI: 13-13, 31-29, 45-41.

STUDIO3A MILLENNIUM BASKET: Bargo 10, Foffano 5, Rado, Faccioli, Casagrande, Raourahi 18, Boughania 14, Scandolaro 8, Gamri 6, Garavello. All. Castellucci.

S. STEFANO AVIS: Chatzidakis, Schiera, Tanghe 8, Griffith Salter 1, Veloce, De Deus Ramos, Miceli 2, Giaretti 22, Bedzeti 18, Cini 4. All. Ceriscioli.

ARBITRI: Graziani, Palazzo e Biancalana.

Caso seguito da:

Dott.ssa Melania Melato

Vedi profilo →

Scarica gli articoli

Categoria:

Press

Condividi

Affidati a
Studio3A

Nessun anticipo spese, pagamento solo a risarcimento avvenuto.

Contattaci

Articoli correlati


Skip to content