Articolo Pubblicato il 14 settembre, 2020 alle 17:06.

Serviva un sollevatore per far entrare in acqua gli utenti disabili: richiesta esaudita dal neonato Rotary Club Satellite Venezia Mestre Castellana. Il sodalizio presieduto da Roberto Salin, grazie alla fondamentale sponsorizzazione del Gruppo Macchi Sofinter, nella sola serata di giovedì, alle piscine di Ca’ della Nave, dove l’attrezzatura è stata subito testata, ha concretizzato il suo primo service consegnando il sollevatore, del valore di seimila euro, alla Polisportiva Terraglio, struttura di eccellenza per le attività sportive e sociosanitarie per i portatori di handicap. “Saremo un club aperto alla società civile, propositivo e attivo – ha spiegato Salin – Per questa prima iniziativa volevamo risolvere la problematica di un’associazione che si occupa di persone disabili, verso le quali siamo molto sensibili, e la Polisportiva Terraglio è un modello di questo territorio e ci ha espresso questa necessità”. Il presidente ha anche anticipato alcuni progetti del fitto programma del suo Rotary Club dei prossimi mesi, tra cui un convegno sull’economia del Nordest, un evento con decine di istituti superiori per la formazione e l’orientamento nel mondo del lavoro e dell’università e un’iniziativa sulla sostenibilità ambientale per l’acquisto di mascherine biodegradabili per le scuole. “E’ stato un onore tenere a battesimo questo club, e poi di questo dono fatto col cuore avevamo proprio bisogno, ci consentirà di dare un servizio migliore agli utenti” ha detto riconoscente Davide Giorgi, presidente della Polisportiva, che da quest’anno ha un amico in più: è intervenuto anche Ermes Trovò, presidente di Studio3A-Valore S.p.A., nuovo main sponsor dei Black Lions, la squadra pluricampione d’Italia di powerchair hockey rappresentata dall’allenatore, Sauro Corò.