Articolo Pubblicato il 17 luglio, 2020 alle 12:45.

Mattia Scandolaro, Pedro Leita e Amine Gamri chiamati dalla Federazione per un raduno collegiale dell’Under 22. Grande soddisfazione per la società

Anche se il 2020 della Studio3A Millennium Basket è stato segnato, come per tutte le associazioni sportive italiane, dall’emergenza coronavirus, che ha costretto la Federazione Italiana di Pallacanestro in Carrozzina ad annullare tutti i campionati, la stagione agonistica si chiude con una grande soddisfazione per la società patavina della neo presidente Silvana Vettorello.

Ben tre giovani atleti, e promesse di questo appassionante sport, del sodalizio che ha sede a Piombino Dese, infatti, sono stati convocati con la Nazionale Under 22 per un raduno collegiale in programma dal 23 al 26 luglio a Tirrenia (Pisa). I tre gioicatori, peraltro non alla loro prima convocazione in azzurro, sono Mattia Scandolaro (ala-guardia), vent’anni, Pedro Leita (ala-pivot), 18 anni, e Amine Gamri (guardia), 17 anni, già protagonisti lo scorso anno della conquista dello storico scudetto con la formazione giovanile delle Iene, campione d’Italia in carica, e oggi stabilmente nella squadra dei “grandi”.

Per la Studio3A Millennium Basket, una delle poche realtà italiane della pallacanestro in carrozzina ad avere anche un settore giovanile, un importante riconoscimento del lavoro svolto con i suoi ragazzi e della solidità del suo movimento cestistico, base importante anche per la prima squadra, che la prossima stagione, dal 21 novembre 2020, si ripresenterà ai nostri di partenza della serie A conquistata nel 2019 e ben difesa nella stagione interrottasi a febbraio: al momento dello stop del campionato la società avrebbe centrato l’obiettivo salvezza.