Articolo Pubblicato il 30 luglio, 2016 alle 16:19.

TESTATA: Il Gazzetino di Padova – 30/07/2016

Noventa. In auto era stata travolta da un tir sulla Tangenziale di Portogruaro.

Tutti a processo: camionista, funzionario Anas e titolare della società che ha in appalto la manutenzione della strada incriminata. Non ha fatto sconti il pm Federico Facchin, che sta seguendo il procedimento per le lesioni personali colpose gravissime ai danni di Rossella Scala, la 23enne di Teglio Veneto (Venezia) rimasta coinvolta il 5 gennaio scorso, vigilia del suo compleanno, in un incidente stradale sulla tangenziale di Portogruaro (Venezia), all’altezza del viadotto di San Nicolò. Quella mattina Rossella, con la Fiat Punto della mamma sta raggiungendo il municipio di Santo Stino di Livenza, dove sta svolgendo un tirocinio formativo. Giunta sul viadotto, un autoarticolato Iveco condotto da Aleksandar Cvijanovic, 37 anni, di origine bosniaca ma residente a San Vito, complice anche il fondo stradale ghiacciato, perde il controllo del mezzo pesante che invade la corsia opposta dove sta sopraggiungendo la ragazza. La 23enne resta ferita gravemente e viene trasportata all’ospedale dell’Angelo di Mestre. Per giorni lotta tra La vita e la morte nel reparto di Rianimazione, in prognosi riservata. Alla fine esce al tunnel ed è viva, ma il prezzo da pagare è altissimo: la ragazza è stata sottoposta a numerosi interventi chirurgici. Ora ha un po’ ripreso l’uso della parola, ma il danno ischemico cerebrale e l’emiplagia destra hanno causato gravi conseguenze invalidanti permanenti. I familiari della giovane, per ottenere giustizia, attraverso il consulente personale Riccardo Vizzi si sono quindi rivolti a Studio 3A, la società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità civili e penali. E ora il pm Facchin ha rinviato a giudizio “per colpa consistita in imprudenza, negligenza e imperizia, nonché violazione delle norme disciplinanti la circolazione stradale” il camionista Cvijanovic, Paolo Fiorentino, 64 anni, di Noventa Padovana, funzionario Anas Capo del centro manutentorio 1, e Piergiorgio Michieletto, 56 anni, di Martellago, legale rappresentante della società Fms F.lli Michieletto strade srl che ha in appalto la manutenzione invernale della strada incriminata.