Articolo Pubblicato il 15 aprile, 2016 alle 18:45.

 

 

TESTATA: L’Unione Sarda – 15/04/2016

«L’acqua dei pozzi è inquinata? Da sei anni non possiamo utilizzarla e dal Comune non arrivano risposte».

Cresce la preoccupazione tra chi abita intorno alla Base di Decimomannu, negli anni scorsi ci sono stati sversamenti di carburante e dalle analisi è emersa la presenza nel terreno di elementi altamente inquinanti.

«Il sindaco non ci ascolta neanche ma noi aspettiamo nuove analisi e risposte certe, il Comune dovrebbe essere al nostro fianco invece non ci aiuta neanche con autobotti», denuncia Giancarlo Piras, uno dei residenti e produttori agricoli che hanno deciso di chiedere i danni alla Difesa rivolgendosi a una società veneta specializzata nelle richieste di risarcimento.

«Ci basiamo su elementi concreti», spiega Michele Baldinu, referente locale dello Studio 3A: «Questi cittadini stanno subendo ingenti danni e stiamo cercando di avere dati più aggiornati per poter comprendere quali sono le reali conseguenze degli sversamenti di aviocarburante che si sono registrati intorno alla Base».