Articolo Pubblicato il 12 maggio, 2016 alle 9:38.

TESTATA: Il Mattino – 12/05/2016

Nessun risarcimento.

Rinvio a giudizio per i vertici di Acciaierie Venete per la morte di un operaio bresciano morto mentre lavorava nello stabilimento di Sarezzo. I famigliari della vittima, Matteo Canta, lamentano tramite il loro legale non aver ottenuto, a 3 anni dalla tragedia, un risarcimento per la perdita del proprio caro, ennesima vittima sul lavoro. Hanno dovuto intentare una causa civile con il servizio legale di Studio 3A, la società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità civili e penali.