Articolo Pubblicato il 18 giugno, 2016 alle 11:18.

TESTATA: Il Gazzetino di Venezia – 18/06/2016

Come aiutare gli anziani facili vittime di furti e raggiri? Ecco il volantino realizzato dall’Anp, Associazione nazionale pensionati della Cia Venezia, con il contributo dello Studio 3A. Stampato in 10mila copie, riporta consigli utili sui casi che si verificano con più frequenza: truffe via internet (nel 2014 più di 1.600 denunce in tutta la provincia); frodi firmate da sedicenti maghi e cartomanti; vendite porta a porta, telefoniche o televisive che magari nascondo qualche imbroglio. Un accento importante è posto anche sulla condotta da tenere nei luoghi affollati dove spesso sono in azione ladri e borseggiatori. L’invito, oltre alla prudenza, è quello di rivolgersi alle forze dell’ordine: sul volantino sono pubblicati in evidenza i recapiti di polizia, carabinieri e guardia di finanza. «È importante denunciare tempestivamente le truffe e qualsiasi atto contrario alla pubblica sicurezza. Vogliamo sollecitare le amministrazioni pubbliche, ma soprattutto i rappresentanti parlamentari a intervenire per leggi che rendano certa la pena» ribadisce Giuseppe Scaboro, presidente provinciale dell’Anp. All’illustrazione dell’iniziativa, ieri a Marghera erano presentì, fra gli altri anche, l’assessore comunale Simone Venturini, Paolo Quaggio, presidente Cia Venezia e il vice questore Eugenio Vomiero, dirigente del Commissariato di via Ca’ Rossa, da anni impegnato in campagne di sensibilizzazione sul tema. Il volantino verrà presentato a Noale il 22 giugno, per proseguire poi a Camponogara, San Donà di Piave, Portogruaro e Chioggia.

F. Spo.