ASD PADOVA MILLENNIUM BASKET STUDIO 3A – OLYMPIC BASKET VERONA 64-43
(Parziali: 13-8, 20-13, 17-6, 14-16)

ASD PADOVA MILLENNIUM BASKET STUDIO 3A:
Foffano (16), Bernardis (11), Bargo (10), Scandolaro (9), Leita (8), Gamri A. (4), Faccioli (4), Marin (2)
All. Nardo.

OLYMPIC BASKET VERONA:
Zilocchi (14), Bianchi (12), Brunelli (8), Varana (4), Dal Pozzo (3), Marconcini (2).
All. Dal Pozzo

PIOMBINO DESE – Il “cappotto” è servito. Un insaziabile Padova Millennium Basket Studio 3A si aggiudica anche la dodicesima e ultima sfida della sua travolgente regular season e conclude a punteggio pieno il girone B di serie B. I patavini avevano già guadagnato matematicamente il pass per le final four per la promozione in serie A, in programma a fine mese a Reggio Calabria, ma sabato, al palasport amico di Piombino Dese, hanno voluto chiudere in bellezza davanti al proprio pubblico. E ci sono riusciti.

Anche se il coach Nardo ha fatto ruotare tutti gli elementi dando ampio spazio anche agli atleti che hanno giocato meno durante la stagione, la sfida con Verona è stata equilibrata solo nel primo quarto: poi i padroni di casa hanno messo il turbo, dando anche spettacolo con svariate soluzioni offensive e prendendo il volo nel secondo e soprattutto nel terzo quarto.

Per quanto ormai ininfluente ai fini della classifica, dalla partita è però arrivata un’indicazione importante: dietro ai vari Foffano, il capitano, anche ieri miglior realizzatore con 16 punti, Bernardis, Bargo e Casagrande, c’è tutto un gruppo all’altezza, ci sono giovani di livello assoluto come il talentoso Scandolaro, autore dell’unica tripla: non è un caso che siano andati a referto ben otto giocatori. Una “dote” preziosa per la volata finale verso la serie A che attende il Pmb Studio 3A.