Articolo Pubblicato il 8 dicembre, 2019 alle 15:00.

L’On. Gianluca Forcolin ha portato il suo saluto in occasione del report annuale sull’attività del 2019 tenuto dal Presidente della società, dott. Ermes Trovò

Quando un azienda cresce è sempre un dato positivo, ma quando questa crescita va anche e soprattuto a vantaggio dei servizi, peraltro particolarmente “sensibili”, per il cittadino, allora lo sviluppo assume una valenza ancora più “alta”.

Studio3A-Valore S.p.a, società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, con sede direzionale a Mestre, mercoledì 4 dicembre 2019 ha avuto l’onore di ricevere la visita del vice Presidente della Regione Veneto, On. Gianluca Forcolin, che ha voluto portare il saluto, suo e del Governatore Luca Zaia, in occasione della relazione di fine anno tenuta dal Presidente dell’azienda, dott. Ermes Trovò, e conoscere più da vicino questa realtà.

Forcolin si è soffermato sulla parabola ascendente di Studio3A-Valore S.p.A. che, nato 22 anni fa da una delle tante partite Iva aperte nel Veneto, oggi conta oltre 60 dipendenti, 300 fiduciari, 1.100 aziende convenzionate, opera in tutta Italia, anticipa spese di gestione delle pratiche per i propri assistiti per quasi due milioni di euro, ed è l’unica realtà nazionale del settore ad aver raggiunto una solidità tale da diventare una S.p.A.  Un esempio della nostra capacità di fare impresa e della nostra laboriosità – ha detto con orgoglio il vice GovernatoreDovunque c’è un volano per l’economia, c’è un grande imprenditore veneto e una grande squadra alle sue spalle. Siamo il motore dell’Italia, ce lo riconoscono tutti”.

Ma Forcolin è entrato soprattutto nella delicata e preziosa attività svolta dall’azienda. “Non è un compito agevole seguire l’assistenza di un cittadino che sta affrontando un momento difficile, di profondo disagio, che ha subìto una disgrazia o comunque un grave danno o un’ingiustizia che meritano una risposta, un risarcimento. Si tratta di persone che hanno mille altre cose da pensare che non gli aspetti legali, assicurativi o anche tutte le complesse pratiche che si ritrovano all’improvviso a dover evadere. Per questo la sua presa in carico diventa un servizio fondamentale, che richiede professionalità ma anche tatto, la capacità di relazionarsi con lui e con la situazione che sta passando: il rapporto umano” ha aggiunto il vice Presidente, che ha espresso apprezzamenti per l’attività di Studio3A e anche per gli importanti investimenti effettuati per la formazione dei propri dipendenti (1.500 ore in un anno), oltre che sul piano tecnologico per agevolare il loro lavoro e anche il rapporto e la trasparenza nei confronti degli assistiti. 

Anche in Regione, su indicazione del Presidente Zaia, si è avviato da anni un percorso, in particolare nella sanità, per l’umanizzazione nei rapporti con i pazienti – ha concluso l’On. Forcolin – Avvicinare l’utente finale è essenziale, questo servizio di consulenza, di supporto e di presa in carico a 360 gradi è l’elemento che più gratifica, perché oggi, con la tecnologia e la professionalità che non mancano, e la capacità manageriale, la nuova frontiera non può che essere la valorizzazione del rapporto umano e delle proprie risorse umane. Noi in Regione lavoriamo anche per agevolare le politiche sul lavoro e la meritocrazia: oggi sono le persone a fare la differenza e con questi numeri Studio3A sta dimostrando che la differenza la sta facendo. Complimenti a questa realtà tutta veneta”.

Una chiave di lettura perfettamente in linea con il futuro che ha delineato il dott. Ermes Trovò per Studio3A-Valore S.p.A. e che il Presidente ha riassunto con “sostenibilità”: non solo e tanto ambientale, completando ad esempio il lavoro di “smaterializzazione” della carta e di informatizzazione totale delle pratiche, ma anche e soprattutto nel mettere sempre più gli assistiti al centro delle proprie strategie e nel riversare sul territorio i propri utili, perché il ritorno dell’attività sia condiviso e percepito da tutti gli stakeholder. Già oggi la società sostiene in tutta Italia numerose associazioni di volontariato, sociali, culturali e sportive: solo quest’ultime sono più di 25, tra cui la società di pallacanestro in carrozzina Studio3A Millennium Basket.