L’assurdo incidente il 24 settembre al “Bricoman” di Orbassano, vittima una 77enne di Grugliasco: la padrona del cane dovrà comparire il 17 aprile dinanzi al giudice di pace

 

Il 24 settembre scorso era semplicemente ferma in una corsia del centro commerciale “Bricoman” di Orbassano (Torino), in attesa che la figlia e il genero, che aveva accompagnato nel punto vendita, effettuassero alcuni acquisti, quando all’improvviso le si è abbattuta contro una “montagna”: un Labrador di grossa taglia che, sfuggito al controllo della padrona, correva liberamente nel corridoio, e che l’ha letteralmente travolta, facendola rovinare a terra

Per la malcapitata e incolpevole vittima di quello “scontro”, una settantasettenne di Grugliasco, sono stati fin da subito… dolori. L’anziana, cadendo, ha battuto violentemente il capo e la schiena sul pavimento: per fortuna è rimasta cosciente, ma ha subito un forte shock e conseguenze fisiche altrettanto gravi.

Soccorsa dai suoi familiari e dalle persone presenti nel negozio, la signora è stata prontamente trasportata in ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale San Luigi di Orbassano, dove hanno escluso danni cerebrali, rilevando un trauma cranico non commotivo, ma le hanno riscontrato il cedimento di due vertebre, una dorsale e una lombare, per una prognosi pesante La settantasettenne ha dovuto portare il busto per tre mesi, dovrà sottoporsi a terapie di riabilitazione e continua ad avvertire forti dolori alla schiena.

La donna ha quindi presentato querela, corredata da diverse testimonianze di clienti che hanno assistito alla scena e che hanno confermato la dinamica dei fatti. Inoltre, l’anziana per essere assistita e adeguatamente risarcita per i gravi danni fisici e morali patiti, attraverso il consulente personale dott. Giancarlo Bertolone, si è affidata a Studio 3A, società specializzata a livello nazionale nella valutazione delle responsabilità in ogni tipologia di sinistro, a tutela dei diritti dei cittadini.

La proprietaria del cane, una diciannovenne domiciliata a Piossasco, è stata individuata solo in un secondo tempo. A suo carico la Procura di Torino ha aperto un procedimento penale ai sensi dell’articolo 590 del codice penale “poiché, per imprudenza, negligenza od imperizia cagionava a (omissis) lesioni personali colpose (segnatamente cedimenti vertebrali) giudicate guaribili in 90 giorni. In particolare non accudendo con le dovute cautele il cane di razza Labrador nella sua disponibilità, faceva sì che l’animale corresse all’interno del negozio Bricoman in Orbassano andando a urtare la persona offesa e facendola cadere a terra” come recita testualmente l’atto con cui il Pubblico Ministero titolare del fascicolo, concluse le indagini preliminari, ha disposto la citazione a giudizio avanti al giudice di pace della giovane. La quale dovrà comparire il 17 aprile 2019 al cospetto del giudice di pace di Pinerolo per rispondere dei reati contestati. Studio 3A inoltre le ha già presentato anche una richiesta danni per conto della sua assistita auspicando una copertura assicurativa sul cane.

Articoli Online

 

Lastampa.it

Corriere.it

Repubblica.it

Cronacaqui.it

Quotidianovenaria.it

Nuovaperiferia.it

Quotidianopiemontese.it

Torinotoday.it

Quotidianovenaria.it

Diariodelweb.it

Iltorinese.it

Torinosud.it

Cinturaovest.it