//Consulenza Specifica in Risarcimento Danni e Indennizzi
Service Icon

Consulenza Specifica in Risarcimento Danni e Indennizzi

­

Come farsi risarcire un incidente stradale o un infortunio sul lavoro

Incidenti da Circolazione Stradale

Esame della dinamica del sinistro, quantificazione del danno tramite periti e medici legali e trattativa diretta con la compagnia di assicurazione.

La normativa in materia di danni da circolazione stradale prevede la forma obbligatoria dell’assicurazione, oltre che una puntuale e specifica disciplina in merito ai tempi e alle modalità di liquidazione dei danni.
Trattasi di un ambito della responsabilità civile che, presso le assicurazioni stesse, ha determinato negli ultimi decenni la formazione di professionisti liquidatori specializzati in questa materia, e pertanto il danneggiato, per avere garanzia di ottenere un risarcimento equo, necessita inevitabilmente del supporto di analoghi professionisti del settore dalla sua parte, che conoscano le modalità gestionali delle compagnie, sia sotto il profilo delle tempistiche che queste ultime devono rispettare nelle liquidazioni, sia sotto il profilo della valutazione e quantificazione del danno.
Inoltre, maggior attenzione e più profonda conoscenza della materia è necessaria nei casi di sinistri da circolazione stradale che abbiano determinato gravissime lesioni, ovvero, addirittura, la morte delle persone coinvolte, atteso che in questi casi la quantificazione e la trattazione dell’entità dei danni non può prescindere da una radicata e strutturata esperienza in capo ai professionisti a cui ci si affida.

Infortuni sul Lavoro

Valutazione delle responsabilità del datore di lavoro in caso di infortunio e richiesta del risarcimento dei danni non risarcibili dall’Inail e dagli altri enti previdenziali.

La materia dell’infortunistica negli ambienti di lavoro è disciplinata in via dedicata e specifica, supportata da una normativa di riferimento che rimanda ai diritti di assistenza da parte dell’Inail ma anche agli obblighi risarcitori in capo al datore di lavoro per quelle voci di danno che dall’assicurazione pubblica non sono riconosciute.
Spesso il lavoratore infortunato si limita a richiedere la liquidazione del danno biologico patito all’Inail, trascurando di valorizzare anche altri danni strettamente rapportati alla lesione subita, che devono essere risarciti separatamente dall’azienda, ovvero dalla sua compagnia di assicurazione. E’ fondamentale la competenza dei tecnici di questa materia per essere in condizione di individuare le corrette voci di danno e determinarne la giusta quantificazione. Inoltre, nel caso in cui si sia determinata la morte del lavoratore, è imprescindibile per i familiari superstiti non limitarsi a vedersi erogare quanto previsto dall’Inail come danno patrimoniale, ma procedere tramite professionisti preparati alle giuste richieste presso il datore di lavoro per tutti i danni da sofferenza morale che ne derivano.

Malasanità

Analisi preliminare delle eventuali responsabilità dei singoli medici e sanitari oltre che delle stesse strutture ospedaliere e, qualora ne ricorrano i presupposti, diretta azione di richiesta risarcitoria ai responsabili.

I casi di malasanità presentano all’attualità un’altissima frequenza di accadimento; tuttavia, è sempre opportuno e necessario procedere ad un’analisi preliminare della documentazione medica disponibile e delle cartelle cliniche tramite una consulenza medico-legale interna aziendale e, successivamente, riferirsi ai giusti specialisti.
Nei casi in cui risulti un effettivo errore medico, è inoltre necessario che tecnici esperti del diritto e della giurisprudenza più recente in materia siano interlocutori autorevoli nell’interesse dei danneggiati, rapportandosi con i responsabili e le loro compagnie di assicurazione.

Responsabilità della Pubblica Amministrazione e RC Diversi

Analisi dell’evento, individuazione delle responsabilità di terzi, accertamento e liquidazione del danno.

Il nostro ordinamento attribuisce alla Pubblica Amministrazione precisi compiti e doveri, fra i quali vi è anche quello di provvedere e disporre affinché la cosa pubblica presenti requisiti di sicurezza, oltre che di rispetto della normativa vigente. Molto spesso, invece, i cittadini subiscono danni perché la Pubblica Amministrazione non ha rispettato i suoi doveri, e pertanto è sempre opportuno, quando ve ne siano gli estremi, rivolgersi a professionisti che sappiano rapportarsi con gli uffici legali degli enti pubblici al fine di evidenziarne in via preliminare le relative responsabilità e, successivamente, sostenere il danneggiato nelle sue richieste risarcitorie.
Analoghe considerazioni vanno fatte, inoltre, anche per tutti quei casi che prescindono da responsabilità pubbliche ma dove il danno patito potrebbe essere determinato dalla responsabilità di un terzo, quali per esempio i danni cagionati da prodotti difettosi, i danni subiti a seguito di crolli o cedimenti di fabbricati, i danni causati da animali domestici e, più in generale, in tutti quei casi in cui si possa configurare una responsabilità per omessa custodia e prevenzione in capo a un soggetto terzo, che ne è titolato in termini di oneri in qualità di proprietario o gestore, e della cui condotta illecita potrebbe anche rispondere in termini di risarcimento, qualora fosse assicurato, una compagnia di assicurazione.

Indennizzi da Polizza Assicurativa

Analisi e interpretazione dei testi di polizza e relativa quantificazione peritale del danno da indennizzarsi.

Le polizze assicurative che spesso il comune cittadino stipula per essere assicurato in caso di infortunio, furto, incendio, ovvero qualsiasi altra forma di fatto accidentale che possa arrecare un danno alla sua persona e ai suoi beni, necessitano quasi sempre di un corretto approccio interpretativo delle clausole previste. Professionisti del settore, che abbiano acquisito negli anni una profonda esperienza su quelle che sono le più comuni modalità di lettura di queste clausole da parte delle compagnie stesse, possono garantire un supporto di parte per il contraente della polizza per dialogare con i centri di liquidazione dei danni e i periti assicurativi incaricati.
Inoltre, non è mai consigliabile, relativamente alla quantificazione del danno subito, e a prescindere dall’interpretazione che viene data alla polizza, limitarsi a quanto valutato dai periti assicurativi, rendendosi sempre necessario e opportuno incaricare un proprio esperto che sappia contrapporre a questi ultimi le corrette argomentazioni.

Danno Ambientale

Raccolta di informazioni, sopralluogo tecnico, analisi accademico-scientifiche, audizioni presso la cittadinanza e individuazione di eventuali responsabilità di terzi.

I danni da inquinamento ambientale rappresentano una delle casistiche della responsabilità civile tra le più complesse e articolate, sia sotto il profilo dell’individuazione delle cause, sia sotto il profilo delle effettive responsabilità che possono gravare in capo agli agenti danneggianti secondo quanto previsto, ad oggi, dal nostro ordinamento e dalla nostra giurisprudenza.
Affrontare questa materia per i professionisti del settore presuppone, pertanto, un’ampia e profonda conoscenza non solo della legge e della giurisprudenza, ma anche e soprattutto dei precedenti storici relativi a casi analoghi. In ogni caso, in via preliminare, non si può prescindere da uno studio delle caratteristiche territoriali, industriali e della storia clinica di alcune eventuali patologie diffuse in una certa area geografica, e da analisi chimiche e biologiche, per poi procedere a correlare questi dati ed informazioni con le possibili soluzioni risarcitorie dei danni che il nostro ordinamento indica e consente.

Sinistri Catastrofali

Accertamento delle cause, analisi preliminare dell’entità e dell’impatto dell’evento, individuazione dei responsabili quali interlocutori per il risarcimento.

A fronte di eventi improvvisi e di portata tale da determinare numerosi danni materiali ai beni di più proprietari, oltre che lesioni e la morte di più persone, per arrivare a un risarcimento da parte di eventuali responsabili è necessario individuare fin da subito l’entità della gravità dei fatti e associare ai relativi danni tutti i responsabili, che in questi casi possono essere diversi, soprattutto sotto il profilo delle numerose compagnie di assicurazione che potrebbero essere coinvolte.
Nei casi in cui, invece, non vi siano più compagnie di assicurazione, ma soccorra un’unica copertura assicurativa, è fondamentale essere assistiti da professionisti che conoscano quelle che devono essere le corrette e giuste modalità di riparto dei massimali assicurativi, e che sappiano interloquire e rapportarsi nel gestire le esigenze risarcitorie di numerose parti danneggiate, ognuna delle quali ha diritto a una giusta tutela.

Sinistri Esteri

Istruzione e gestione della pratica, fino alla liquidazione del danno, tramite il coordinamento con i corrispondenti legali del Paese di accadimento.

Quando danni da atto illecito altrui si concretizzano in un Paese estero, può risultare spesso difficile accedere alla documentazione necessaria a stabilirne la responsabilità, oltre che ad individuare i preposti interlocutori con cui relazionarsi per essere risarciti.
Risulta pertanto fondamentale affidarsi presso il proprio Paese di provenienza a chi è a conoscenza delle legislazioni straniere e delle relative procedure liquidative e che, tramite una fidelizzata rete di corrispondenti legali e tecnici all’estero, possa supportare l’attività necessaria e propedeutica al risarcimento del danno.

Incendi

Valutazione delle cause, monitoraggio degli accertamenti delle autorità e quantificazione dei danni.

I numerosi casi di incendio nel nostro Paese riguardano svariate e diverse tipologie di immobili o altri beni e, nei casi in cui il proprietario non sia assicurato, possono determinare dei danni economici rilevanti. Inoltre, in alcuni casi più gravi, possono comportare irreparabili lesioni in capo alle persone o, addirittura, la morte.
L’assenza di una copertura assicurativa in forma diretta, tuttavia, non sempre esclude a priori la possibilità di un risarcimento, in quanto è sempre opportuno valutare le eventuali responsabilità di terzi e, a tale fine, risulta quasi sempre consigliabile monitorare le indagini dell’autorità pubblica e giudiziaria tramite i propri consulenti ed esperti di parte, proprio per non trascurare mai alcun elemento che potrebbe essere causa dell’evento.

"Pfas ecco i fondi per le falde pulite" - Tg di Telearena - 11/09/2017
Leggi
Pietro
Lavoravo con mio padre in fabbrica, è precipitato in una vasca non protetta uscendo per sempre dalla mia vita. Studio 3A ha compreso cosa sto vivendo.
Leggi
Diritto e tutela n.18
Leggi