Continua a Santo Stino di Livenza, la campagna informativa sulla sicurezza dell’Anp, Associazione Nazionale Pensionati, e della Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) di Venezia, in collaborazione con Studio 3A.

Venerdì 24 febbraio 2017, dalle ore 10, il centro ricreativo “Primo Levi”, in via Papa Giovanni XXIII, ospiterà la presentazione (la quinta, dopo quelle a Mestre, Noale, Camponogara, a cui si riferisce la foto, e Chioggia) dell’opuscolo informativo “Difendiamoci dalle truffe” predisposto dall’Anp della Cia di Venezia, con il fondamentale contributo di Studio 3A nell’ambito delle sue iniziative a tutela dei diritti dei cittadini.

L’agile pubblicazione contiene tutta una serie di raccomandazioni, rivolte soprattutto agli anziani, ma non solo, sui casi di raggiro che si possono verificare con più frequenza, da quelli su Internet a maghi e cartomanti fino alle vendite porta a porta, telefoniche o televisive, ma si sofferma anche sulle questioni legate più specificamente alla sicurezza, con consigli vari per evitare i casi di furto con destrezza che possono capitare sia nei luoghi pubblici e affollati sia a domicilio, con l’invito principale che resta sempre quello di avere il coraggio di chiedere aiuto alle forze dell’ordine.

Le ragioni che hanno spinto Anp, Cia e Studio 3A a dare alla luce questa brochure sono presto dette: gli ultimi dati Istat fotografano una sensibile recrudescenza di questo odioso fenomeno, soprattutto ai danni di anziani e pensionati, che sono le prime vittime di raggiri, furti in casa e truffe, perpetrati con espedienti sempre più decisi e affinati da parte di bande di malintenzionati e delinquenti senza scrupoli. Non è un caso che sia all’esame della Commissione Giustizia della Camera un disegno di legge di iniziativa parlamentare che prevede un deciso inasprimento delle pene rispetto alla fattispecie “base” del reato di truffa, ove tale delitto contro il patrimonio mediante frode sia perpetrato nei confronti di un soggetto ultrasessantacinquenne.

Il volantino, inoltre, è stato realizzato non fine a se stesso ma anche con l’obiettivo di promuoverlo e di diffonderlo nel territorio organizzando in tutta la provincia momenti di riflessione, confronto e sensibilizzazione su queste impellenti problematiche con istituzioni e forze dell’ordine.

Infatti, all’incontro pubblico di Santo Stino, dal titolo “Furti e truffe preoccupano gli anziani del nostro territorio: suggerimenti e comportamenti per una maggiore sicurezza”, interverranno anche il sindaco, Matteo Cappelletto, e il comandante della stazione dei carabinieri di Portogruaro, oltre ai Presidenti della Cia di Venezia, Paolo Quaggio, dell’Anp, Giuseppe Scaboro, e a Riccardo Vizzi, Area Manager di Studio 3A.